Vittorio Feltri senza freni: “I meridionali in molti casi sono inferiori”, ma partono le denunce

«Io non credo ai complessi di inferiorità, io credo che i meridionali in molti casi siano inferiori» ha detto il direttore di Libero, Vittorio Feltri, in tv (Fuori dal coro, Rete 4, conduttore Mario Giordano). allungando la sua serie di considerazioni sul Sud Italia particolarmente corposa in questi giorni. Al punto da spingere l’Usigrai a scendere in campo.feltri

Il conduttore della trasmissione, Mario Giordano, non ha preso le distanze da queste affermazioni, limitandosi, sorridendo, a dire: ‘Eh addirittura, adesso me li fai arrabbiare davvero. No direttore, non puoi dirlo questo’.

Il dialogo prosegue così: Feltri: ‘E chi se ne frega, si arrabbino. Ma chi se ne frega se si arrabbiano. Secondo me si arrabbiano tutti i giorni, mi insultano, mi augurano di morire’. Giordano: ‘Eh, ma se cambiano canale è un guaio. Direttore, se mi cambiano canale è un guaio però’.

«Credo che non sia più sufficiente lamentarsi sui social e nei convegni di alcuni comportamenti. Ma sia l’ora dei fatti. Quindi questa mattina ho inviato un esposto al Consiglio di disciplina dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia sull’ennesima uscita offensiva di Vittorio Feltri contro i cittadini del sud Italia». Lo annuncia sui suoi profili social Vittorio Di Trapani, segretario dell’Usigrai.

Questo episodio segue la pubblicazione il 19 aprile sul quotidiano Libero di un editoriale, nel quale Feltri scrive: ‘Attenzione, manutengoli ingordi, a non tirare troppo la corda poiché correte il pericolo di rompere il giochino che fino ad ora vi ha consentito di ciucciare tanti quattrini dalle nostre tasche di instancabili lavoratori. Noi senza di voi campiamo alla grande, voi senza di noi andate a ramengo. Datevi una regolata o farete una brutta fine, per altro meritatà’.

Di Trapani cita il precedente esposto firmato da Paolo Borrometi e Sandro Ruotolo in merito ai seguenti episodi: “Il 5 aprile 2019, in merito alla formazione del governo guidato da Giuseppe Conte, in un editoriale pubblicato su Libero Vittorio Feltri scrive: Zoo di terroni ostili al Nord che li mantiene tuttì; in data 19/06/2019, in merito alle condizioni di salute Andrea Camilleri, sempre sul quotidiano Libero Feltri ha scritto: L’unica consolazione per la sua eventuale dipartita è che finalmente non vedremo più in televisione Montalbano, un terrone che ci ha rotto i coglioni.

“A giudizio di chi vi scrive – conclude il segretario dell’Usigrai – tali episodi si configurano come violazioni delle norme deontologiche cui sono tenuti ad attenersi gli iscritti all’Ordine dei Giornalisti. Nel caso, vi prego di valutare anche la circostanza della reiterazione di tali comportamenti”.

Vittorio Feltri senza freni: “I meridionali in molti casi sono inferiori”, ma partono le denunceultima modifica: 2020-04-22T16:19:02+02:00da massimo.sbanderno
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Vittorio Feltri senza freni: “I meridionali in molti casi sono inferiori”, ma partono le denunce

  1. Oh Vittorio, sappia che i meridionali siamo inferiori ai settentrionali solo per posizione geografica. Ma sul gradino dell’umanità per noi c’è posto, c’è posto per tutti i settentrionali che non la pensano come lei.
    Per lei e la sua bocca esiste solo la fogna, o meglio la cloaca. Pensa di essere LIBERO di sparare solenni minchiate ? Pensa di poter ancora in avanti sparare sui meridionali solenni minchiate ? In questo periodo ci accorgiamo che non è in circolazione solo il COVID 19 ma anche il FELTRIVIRUS, e non basta la distanza di due metri, meglio se si sta lontano centinaia di Kilometri. Mi auguro che il giornale da lei diretto non venga letto da nessuno e i suoi libri bruciati, perchè leggere i suoi libri significa condividere le sue porcate. Noi inferiori meridionali ci auguriamo che edicole e librerie seguano l’esempio della storica libreria AVE di Reggio Calabria. E quando parla dei meridionali si ricordi che un po’ di secoli fa qui in Sicilia nacque la lingua italiana, che lei non sa parlare, il Sud ha dato lustro a Verga, Pirandello, Quasimodo, Capuana, Camilleri, e la lista potrebbe allungarsi,,…… Siamo onorati di questo. Siamo contenti noi meridionali inferiori che anche Salvini si è distanziato dalle sue parole che puzzavano di MERDA. Prossimamente le farò avere un ottimo dentifricio in modo che qualora dovesse parlare in un futuro prossimo dei meridionali, beh prima si sciacqui la bocca, poi si guardi allo specchio e si dica forte forte: QUANTO SONO STATO PEZZO DI MERDA A PARLARE COSI………..

Lascia un commento